Loading...
Notizie2018-02-02T15:58:06+00:00

Ecobonus condominio 2019: le detrazioni fiscali

Ecobonus condominio 2019: le detrazioni fiscali Per concludere l'anno in bellezza, tra le detrazioni fiscali prossime ad essere confermate con la legge di Bilancio 2019, c'è l'Ecobonus per i condomini. Coloro che faranno interventi o acquisteranno un nuovo elettrodomestico, per rendere l'immobile più efficiente dal punto di vista energetico, potranno beneficiare di uno sconto minimo del 50% in 10 rate annuali, fino al 31 dicembre 2019. Gli interventi vanno dalla sostituzione di infissi e pavimenti fino all'installazione di schermature solari e impianti di climatizzazione invernale con caldaie a biomassa e molti altri ancora. Uno sconto del 36% invece per le attività di cura, irrigazione e ristrutturazione del "verde" privato. Ecobonus condominio 2019: a chi spetta e per quali interventi? L'Ecobonus consente di detrarre le spese di aumento dell'efficienza energetica dall'imposta sul reddito delle persone fisiche o delle società ovvero Irpef e Ires. I cotnribuenti che desiderano usufruire dell'agevolazione devono disporre [...]

Riscaldamento in condominio: è possibile installare la stufa a pellet?

Riscaldamento in condominio: è possibile installare la stufa a pellet? Per il riscaldamento in condominio, è possibile avere un ambiente ecosostenibile con la stufa a pellet in condominio? la risposta è si ed è possibile con la norma UNI 10683, che regola l'installazione delle stufe a pellet con canna fumaria indipendente. La norma infatti, regola le modalità di posa delle tubazioni di scarico dei fumi dati dalla combustione del pellet, uno scarico che deve avvenire a tatto, secondo lo schema riportato dalla norma. Inoltre, la norma fornisce  le indicazioni utili anche sulle distanze minime dalle pareti ed a strutture infiammabili che insieme al libretto di installazione, uso e manutenzione fornito dalla casa costruttrice della stufa consentono la corretta installazione ed utilizzo della stufa. Riscaldamento in condominio: le soluzioni e norme per la stufa a pellet Il problema della canna fumaria, ad oggi riesce ad essere risolto grazie all'esistenza sul mercato [...]

Bollette condominio: IVA piena sulle bollette per le parti comuni

Bollette condominio: IVA piena sulle bollette per le parti comuni Sulle bollette dell'energia elettrica viene applicata l'IVA al 22% per i consumi delle parti comuni: questo il chiarimento fornito dall'Agenzia delle Entrate nella consulenza giuridica n. 3 pubblicata il 4 dicembre 2018. Solamente per le forniture di energia elettrica per uso domestico è possibile beneficiare dell'aliquota IVA al 10% secondo le regole previste dal D.P.R. n. 633/1972. I chiarimenti dell'Agenzia delle Entrate arrivano a seguito della richiesta di associazione, secondo cui sulle bollette di un condominio a destinazione prettamente residenziale, le spese per la luce, il cancello citofono, ascensore ed altro dovessero scontare l'IVA con aliquota agevolata. L'Agenzia delle Entrate, con la risposta all'istanza, nega la possibilità di parare l'imposta al 10%, chiarendo cosa si intende per uso domestico, perciò, il condominio dovrà pagare l'imposta sui consumi elettrici, applicando l'aliquota IVA del 22%. Bollette condominio: IVA piena sulle bollette per [...]

By |05 Dicembre 2018|Categories: Novità|Tags: , , |0 Comments

Fatturazione elettronica 2019: coinvolti anche l’amministratore, i condomini e il condominio

Fatturazione elettronica 2019: coinvolti anche l'amministratore, i condomini e il condominio Nell'ultimo periodo, alle solite mansioni dell'amministratore di condominio, si sono aggiunte delle nuove incombenze, tra cui la privacy e la fatturazione elettronica. Vediamo in questo articolo di approfondire la fatturazione elettronica e di come questo nuovo sistema che partirà dal prossimo anno, coinvolga anche il mondo dei condominii italiani. La fatturazione elettronica che comprende tutti i soggetti con partita IVA, vede interessate diverse piattaforme informatiche che negli ultimi mesi hanno messo in prevendita dei servizi per gli amministratori, sollevando quest'ultimi dalle prossime incombenze, conseguenti all'introduzione del sistema della "e-fattura". Già nel 2014 esisteva la fattura elettronica e veniva utilizzata da quei soggetti con partita IVA che dovevano fatturare agli enti pubblici, mentre dal 1 gennaio 2019 saranno obbligati a fatturare elettronicamente anche il professionista, l'artigiano, il grossista od ogni soggetto con partita IVA. Fatturazione elettronica 2019: i soggetti coinvolti [...]

Termovalvole in condominio: 2 detrazioni fiscali di cui godere

Termovalvole in condominio: 2 detrazioni fiscali di cui godere Da luglio del 2017 vi è l'obbligo per i condomini con impianto di riscaldamento centralizzato di installare le termovalvole sui radiatori degli appartamenti dei singoli proprietari che consentono, attraverso un sistema di autoregolazione della temperatura, di consumare meno. L'Agenzia delle Entrate ha chiarito che, in relazione ai sistemi di termoregolazione e contabilizzazione del calore è possibile usufruire del bonus per la riqualificazione energetica del 65% o bonus ristrutturazioni del 50%, in base alle opere realizzate. Termovalvole in condominio: cosa sono? Le valvole termostatiche vengono installate su tutti i riscaldamenti di c asa per poter regolare il flusso d'acqua calda all'interno del radiatore e la temperatura di ogni ambiente. In tal modo si risparmia e si ha la possibilità di regolare in modo diverso la temperatura delle varie stanze della casa. Termovalvole in condominio: l'impianto condominiale L'impianto di riscaldamento nei condomini è [...]

Condominio: è possibile trasferire l’uso esclusivo di parti comuni?

Condominio: è possibile trasferire l'uso esclusivo di parti comuni? L'uso esclusivo sulle parti comuni dell'edificio che viene riconosciuto, non incide sull'appartenenza  delle parti comuni alla collettività, ma sul riparto delle correlate facoltà di godimento tra i condomini. Il diritto in questione perciò, non cessa con la morte del beneficiario e potrà essere trasferito unitamente all'unità immobiliare cui accede. Lo ha chiarito la Corte di Cassazione, seconda sezione civile, nell'ordinanza n. 24958/2018. IL CASO La vicenda ha origine dalla domanda di un condominio che aveva convenuto in giudizio un condomino affinchè fosse accertata l'insussistenza in capo al medesimo del diritto di uso esclusivo del cortile condominiale, con conseguente ordine di cessare ogni turbativa e condanna a risarcire i danni causati. La domanda è accolta in sede d'appello, pertanto il condomino agisce in Cassazione: questi ritiene che la Corte territoriale abbia male interpretato la clausola del rogito nell'originario contratto di comrpavendita, ritenendo [...]

By |13 Novembre 2018|Categories: Novità|Tags: , |0 Comments

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sulle ultime novità e iniziative di Studio Alberto Ferrari!